Tariffario

N.B. Il tariffario sotto riportato, ha lo scopo di indicare in modo analitico e completo, tutte le mansioni riguardanti l’attività dell’Amministratore, attività professionali che in parte derivano dalla applicazione dei disposti di Legge in materia di Condominio, ed in parte dalle esigenze riguardanti la conduzione dell’attività Condominiale.E’ bene precisare che lo Studio Paone, nella formulazione dell’offerta, terrà conto degli aspetti specifici dell’edificio esaminato nonchè delle esigenze riguardanti particolari aspetti della gestione ed il loro contesto; in funzione di questi aspetti, l’offerta potrà tenere conto di tutto o in parte l’articolato del tariffario che comunque rimane il riferimento principale in caso di interpretazione delle offerte.

1. Oggetto dell’ incarico e durata

L’ incarico riguarda l’ Amministrazione fiduciaria e la rappresentanza legale dei fabbricati indicati al punto 2) regolata alle condizioni di cui alla presente offerta integrata alle indicazioni contenute all’ art. 1130 del Codice Civile.

La durata dell’ incarico sarà pari ad un anno legale e In caso di dimissioni o mancata conferma, all’amministratore spettano il rimborso delle spese sostenute e le competenze in proporzione al periodo che va dall’inizio dell’esercizio finanziario fino al giorno del passaggio delle consegne. All’amministratore revocato dall’assemblea prima della fine del mandato spetta l’intera competenza annuale.

2. Identificazione dell’ edificio

Fabbricati nel Comune di …………………………. Via……………………………….

3. Oggetto del Compenso

La presente offerta riguarda il compenso minimo determinato tramite l’ applicazione del presente tariffario

4. Prestazioni Ordinarie

 Le prestazioni ordinarie dell’amministrazione immobiliare, come descritte dagli articoli del C. C. sono le seguenti:

  1. a) rappresentare legalmente il condominio;
  2. b) eseguire le deliberazioni assembleari in materia ordinaria;
  3. c) predisporre ed inviare il rendiconto ed il preventivo ordinario con i relativi riparti;
  4. d) convocare e tenere l’assemblea ordinaria nelle ore d’ufficio (fino alle 19);
  5. e) disciplinare l’uso delle cose comuni e le prestazioni dei servizi;
  6. f) curare i rapporti con la Pubblica Amministrazione inerenti la gestione ordinaria;
  7. g) curare i rapporti con i fornitori ed i dipendenti del condominio;
  8. h) conservare l’archivio dei documenti per il tempo previsto dalla legge;
  9. i) consultare tecnici e legali, richiedere preventivi ordinari, contattare i fornitori, tenere rapporti con le proprietà contigue, stipulare e/o aggiornare polizze di assicurazione;
  10. I) compiere quanto altro previsto dalla legge e dalla normativa di parte ordinaria;

 

NON rientrano nelle prestazioni dell’amministratore:

1) far rispettare le norme di disciplina interna dello stabile amministrato, avendo tali norme soltanto valore di esemplificazione di regole di buona educazione e di civile comportamento;

2) attuare le deliberazioni assembleari non conformi alle disposizioni di legge.

5. Compensi per prestazioni Ordinarie

All’amministrazione sono dovuti:

1) Compenso fisso

2) Compenso proporzionato per la rappresentanza legale del Condominio e per la conservazione tutela degli enti Comuni Condominiali per ogni unita immobiliare.

3) Impostazione contabile amministrativa primo anno: + 25% compenso netto.

6. Prestazioni non ordinarie

1) Indire le assemblee straordinarie e presenziarvi.

2) Indire le riunioni straordinarie del Consiglio di Condominio e presenziarvi.

3) Indire le riunioni di Commissione speciali e presenziarvi.

4) Richiedere preventivi per interventi straordinari.

5) Stipulare i contratti relativi ai lavori straordinari.

6) Registrare i contratti relativi ai lavori straordinari.

7) Provvedere alle competenze amministrative derivanti dalI’esecuzione dei lavori di straordinaria manutenzione (come liquidazione dei lavori straordinari, ecc.).

8) Provvedere alla compilazione del rendiconto finale, ripartizione delle spese e richiesta delle quote per i lavori stessi.

9) Redigere eventuali convenzioni per la regolamentazione dei rapporti con i vicini.

7. Compensi straordinari

Dovuti all’ amministratore per assemblee o convegni successivi all’assemblea ordinaria annuale ed alla prima riunione di Consiglio di Condominio.

 

  1. a) Ripetizione dell’assemblea ordinaria annuale anche se deserta in prima ed in seconda  convocazione
  2. b) Convocazione e tenuta di assemblea  straordinaria

c) Consiglio di condominio straordinario

8. Compensi Addizionali

 Assemblee o convegni tenuti non in giorni e ore usuali (sabato, festivi ed ore serali). Detti compensi sono tutti cumulabili .

 

  1. a)            Per assemblee tenute nei giorni di sabato, domenica e festivi, entro le ore 12
  2. b)            Per assemblee protrattesi oltre le ore 22 fino alle ore 24, ulteriore
  3. c)            Per assemblee protrattesi oltre le ore 24, ulteriori
  4. d)            per riunione di Consiglio di Condominio o di Commissione tecnica oltre le ore 19
9. Compensi a Discrezione
  1. a) Sollecito di pagamento, raccomandata oltre bollo e postali
  2. b) Messa in mora, raccomandata R. R. oltre bollo e postali
  3. c) Suddivisione spese per cambio di titolare durante la gestione

d) lettere personali

10. Compensi a Vacazione

La vacazione è di un’ora o frazione superiore ai 15 minuti sia per l’Amministratore che per l’aiutante di concetto

 

Tale compenso si applica esclusivamente nei casi in cui il Condominio affidi all’ Amministratore un incarico  non compreso nel presente tariffario e la cui determinazione non è valutabile in altra misura se non mediante il tempo impiegato

11. Compensi a Percentuale
  1. a) Pratiche assicurative, recuperi e risarcimenti danni opere straordinarie deliberate o ratificate dall’assemblea

 

  • fino a € 5.164,57 si applica il 5% con un minimo di € 25,82
  • da € 5.164,57 a € 25.822,84: si applica ulteriore 4,5%
  • da € 25.822,84 a € 51.645,69 si applica ulteriore 3,5%
  • oltre € 51.645,69: si applica ulteriore 2,5%
12. Rimborso Spese

Sia per le prestazioni ordinarie che per quelle straordinarie:

 

  1. a) postali, copisteria, fotocopie, marche da bollo, (come da pezze giustificative)
  2. b) tenuta libri paga portieri, addetti pulizia e similari come da parcella del consulente;
  3. c) spese generali sostenute e non documentabili €/posizione contabile con un costo minino
  4. d) spese per la redazione del modello fiscale 770 e della denuncia dei beni e servizi L. 449-97
  5. e) spese generali amministrative % compenso annuale
  6. f) contabilità cassa e banca % compenso annuale

g) gestione ritenute d’acconto ( Legge finanziaria 2007 )