Tariffario

Il tariffario sotto riportato, ha lo scopo di indicare in modo analitico e completo, tutte le mansioni riguardanti l’attività dell’Amministratore, attività professionali che in parte derivano dalla applicazione dei disposti di Legge in materia di Condominio, ed in parte dalle esigenze riguardanti la conduzione dell’attività Condominiale.
E’ bene precisare che lo Studio Paone, nella formulazione dell’offerta, terrà conto degli aspetti specifici dell’edificio esaminato nonchè delle esigenze riguardanti particolari aspetti della gestione ed il loro contesto; in funzione di questi aspetti, l’offerta potrà tenere conto di tutto o in parte l’articolato del tariffario che comunque rimane il riferimento principale in caso di interpretazione delle offerte.

1. Oggetto dell’ incarico, durata, obbligatorietà e liquidazione

L’incarico riguarda il mandato per l’Amministrazione e la rappresentanza legale dei fabbricati indicati al punto 2), ed è  regolato alle condizioni di cui alla presente offerta integrata alle indicazioni contenute negli articoli 9-10-11-12 Legge 220/12.
La durata dell’incarico sarà pari ad un anno legale e si intende tacitamente rinnovato per uguale periodo. In caso di dimissioni o di revoca, all’amministratore spetta il compenso calcolato fino al giorno del completamento del passaggio delle consegne, ivi compreso le competenze per la loro predisposizione  e il rimborso delle spese sostenute.
OBBLIGATORIETA
Lo studio Paone applicherà il presente tariffario che è soggetto, per quanto concerne l’applicazione di esso e le liquidazioni secondo competenza, alla vigilanza e disciplina del della A.N.A.C.I. (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) sede di Bologna.
DETERMINAZIONE E LIQUIDAZIONE DELLE COMPETENZE
Le competenze del professionista sono determinate dal presente Tariffario e divengono esigibili ogni anno al termine del mandato annuale o comunque al completamento della prestazione a cui fanno riferimento. E’ facoltà del committente e/o dello studio Paone del committente, chiedere la revisione e la liquidazione delle competenze previo controllo della locale sede ANACI.
Per ogni revisione e liquidazione delle competenze richiesto ad ANACI è dovuto allo Studio Paone unicamente il rimborso delle spese sostenute, oltre ad eventuali diritti richiesti da ANACI per la propria procedura.
INTERRUZIONE DELL’INCARICO
In caso di revoca anticipata dell’incarico, senza giusta causa, all’amministratore spettano, il compenso calcolato fino al giorno del completamento del passaggio delle consegne, le competenze per la loro predisposizione, il rimborso delle spese sostenute nonchè quelle derivanti dalle disposizioni dell’art. 1725 c.c.

2. Oggetto del Compenso e Identificazione dell’ edificio

Il presente tariffario riguarda il compenso minimo determinato tramite l’applicazione delle prestazioni ordinarie, non ordinarie, addizionali, straordinarie, a vacazione, a discrezione e rimborsi spesa indicate ai successivi articoli.
I costi riferiti si intendono per singola prestazione alla quale dovrà essere aggiunta l’imposta iva di legge.
Le tariffe sono riferite ad un edificio tradizionale di dimensioni medie ubicato nella provincia di Bologna; a titolo esemplificativo si precisa che per il calcolo delle unità immobiliari si considerano pari ad una unità quelle aventi superficie sino a mq.100 (centometriquadri); per quelle superiori si considerano più unità immobiliari in relazione al multiplo di mq.100 (centoametriquadri)
Tuttavia al momento dell’offerta, lo studio valuterà la tipologia e le caratteristiche quantitative e qualitative dell’edificio e pertanto, in funzione di questo, si riserva di applicare tutto o in parte il presente tariffario così come si riserva di apportare modifiche alle tariffe sia in aumento che in diminuzione.

3. Prestazioni Ordinarie

Le prestazioni ordinarie dell’amministrazione immobiliare, come descritte dagli articoli
del C. C. sono le seguenti:
a) rappresentare legalmente il condominio;
b) eseguire le deliberazioni assembleari in materia ordinaria e curare l’osservanza del regolamento
c) predisporre ed inviare il rendiconto ed il preventivo ordinario con i relativi riparti;
d) convocare e tenere l’assemblea ordinaria in orario d’ufficio;
e) disciplinare l’uso delle cose comuni e le prestazioni dei servizi;
f) curare i rapporti con la Pubblica Amministrazione inerenti la gestione ordinaria;
g) curare i rapporti con i fornitori ed i dipendenti del condominio;
h) consultare tecnici e legali, richiedere preventivi ordinari, contattare i fornitori, tenere rapporti con le
proprietà contigue, stipulare e/o aggiornare polizze di assicurazione;
i) conservare l’archivio dei documenti per 10 anni;
l) eseguire gli adempimenti fiscali;
m) curare la tenuta dei registri dell’anagrafe, della nomina e revoca Amministratore, dei verbali
e della contabilità;

4. Compensi ordinari

Sono dovuti:
1) compenso fisso Є. 600,00
2) compenso proporzionale per la rappresentanza legale del condominio o della comunione :
a) appartamenti, negozi e magazzini Є 80,00
b) autorimesse / garages Є 30,00
c) posti macchina Є 25,00
3) compenso per la gestione economico-contabile ordinaria connessa all’ammontare delle spese annue, escluso quelle straordinarie, 2,00 % sull’ammontare complessivo del rendiconto annuale

5. Prestazioni non ordinarie
6. Compensi non ordinari
7. Prestazioni Straordinarie

1) Indire le assemblee straordinarie e presenziarvi.
2) Indire le riunioni del Consiglio di Condominio e presenziarvi.
3) Indire le riunioni di Commissione speciali e presenziarvi.
4) Richiedere preventivi per interventi straordinari.
5) Stipulare i contratti relativi ai lavori straordinari.
6) Registrare i contratti relativi ai lavori straordinari.
7) Provvedere alle competenze amministrative derivanti dall’esecuzione dei lavori di straordinaria manutenzione (come liquidazione dei lavori straordinari, ecc.).
8) Provvedere alla compilazione del rendiconto finale, ripartizione delle spese e richiesta delle quote per i lavori stessi.
9) Redigere eventuali convenzioni per la regolamentazione dei rapporti con i vicini.
10) Compenso proporzionato per la rappresentanza legale del Condominio nelle liti attive e passive
11) Impostazione contabile amministrativa per edifici aventi un numero di unità immobiliari superiori a 50
12) Passaggio consegne tra amministratori

8. Compensi straordinari

1) Ripetizione dell’assemblea ordinaria annuale anche se deserta in prima ed in seconda  convocazione, fino alle ore 20,00,  € 250,00
2) Convocazione e tenuta di una assemblea straordinaria, fino alle ore 20,00, €. 250,00
3) Consiglio di condominio, fino alle ore 20,00, € 75,00
4) ulteriori compensi per assemblee o convegni non tenuti in giorni e ore di ufficio (sabato, festivi ed ore serali dopo le 20.00 e fino alle 22,00), Є 100,00
6) per riunione di Commissione Tecnica, Є 150,00
7) passaggio consegne tra amministratori, importo a vacazione con un minimo di € 350,00
8) Stipulare i contratti relativi ai lavori straordinari, € 85,00
9) Registrare i contratti relativi ai lavori straordinari, (a vacazione)
10) Provvedere alla redazione del preventivo e richiesta quote derivanti dall’esecuzione dei lavori di straordinaria manutenzione, (a percentuale)
11) Provvedere alla redazione del consuntivo finale e richiesta quote a saldo derivanti dall’esecuzione dei lavori di straordinaria manutenzione, (a percentuale)
12) Redigere eventuali convenzioni per la regolamentazione dei rapporti con i vicini, (a vacazione)
13) Compenso per la rappresentanza legale del Condominio nelle liti attive e passive, (a vacazione)
14) Impostazione contabile amministrativa per edifici aventi un numero di unità immobiliari superiori a 50 (a vacazione con un minimo di € 300,00)
15) Passaggio consegne tra amministratori, (a vacazione)

9. Compensi Addizionali

Assemblee o convegni tenuti non in giorni e ore usuali (sabato, festivi ed ore serali). Detti compensi sono tutti cumulabili.
a) Per assemblee tenute nei giorni di sabato, domenica e festivi, entro le ore 12
b) Per assemblee protrattesi oltre le ore 22 fino alle ore 24, ulteriore
c) Per assemblee protrattesi oltre le ore 24, ulteriori
d) Per riunione di Consiglio di Condominio o di Commissione tecnica oltre le ore 19
I costi derivanti dalle prestazioni di cui alle lettere a-b-c-d, saranno calcolati con il criterio della vacazione

10. Compensi a Discrezione

a) Primo sollecito di pagamento, €. 24,00
b) Secondo sollecito di pagamento e messa in mora, €. 38,00
c) Suddivisione spese per cambio di titolare o inquilino durante la gestione €. 38,00
d) stesura lettere/mail personali semplici (risposta logica) €. 5,00
e) stesura lettere/mail personali articolate € 15,00
f) stesura lettere/mail contenenti situazioni contabili ordinarie € 14,00
g) stesura lettere/mail contenenti dichiarazioni contabili ad uso compravendita € 18,00
h) stesura lettere/mail circolari informative o di richiamo al regolamento di Condominio € 18,00
i) stesura dichiarazioni ai fornitori per l’applicazione della aliquota iva agevolata € 7,00
l) produzione copie documenti condominiali mono pagina (gestione corrente) € 3,00 cad. + € 0,50 per
ogni pagina successiva + costo fisso di euro 5,00
m) produzione copie documenti condominiali mono pagina (gestione archiviata) € 7,00 cad. + € 0,50
per ogni pagina successiva + costo fisso euro 15,00
n) Competenze minime per presa visione ed estrazione documenti giustificativi (art. 1130 bis c.c.),
escluso il costo delle copie (voci l e m); dopo la prima mezz’ora si calcola la vacazione ordinaria
con un minimo di un ora
o) scheda contabile personale e dati anagrafici per recupero crediti a mezzo legale Є 100,00

N.B. ai costi delle voci a-b-c-d-e-f-g-h-i-l-m-n-o, vanno sommati quelli eventualmente derivanti dai bolli postali e dalla copisteria

11. Compensi a Vacazione

La vacazione è di un’ora o frazione superiore ai 15 minuti. La vacazione dell’Amministratore è fissata in € 65,00
La vacazione dell’aiutante di concetto è fissata in Є 50,00
Tale compenso si applica esclusivamente nei casi in cui il Condominio affidi all’Amministratore un incarico non compreso nel presente tariffario e la cui determinazione non è valutabile in altra misura se non mediante il tempo impiegato.
Tale criterio si applica anche per la predisposizione ed effettuazione delle consegne dei documenti condominiali alla cessazione dell’incarico
A titolo esemplificativo sono compensati a vacazione in genere :
– visure ipocatastali con richiesta e ritiro delle certificazioni;
– convengo presso pubbliche amministrazioni;
– risoluzioni di vertenze fra condomini ed in particolare per ricerca guasti e danni da acqua condotta
– prestazioni in genere non compensabili in altra misura e valutabili mediante il tempo impiegato;

12. Compensi a Percentuale

a) Pratiche assicurative, recuperi e risarcimenti danni opere straordinarie deliberate o ratificate dall’assemblea

– fino a € 5.000,00 si applica il 5% con un minimo di €. 250,00
– da €. 5.000,00 a €. 25.000,00: si applica ulteriore 4%
– da €. 25.000,00 a 50.000,00 si applica ulteriore 3%
– oltre € 50.000: si applica ulteriore 2%

13. Rimborso Spese

Sia per le prestazioni ordinarie che per quelle straordinarie:

a) postali, copisteria, fotocopie, marche da bollo, (come da pezze giustificative)
b) tenuta libri paga portieri, addetti pulizia e similari come da parcella del consulente;
c) adempimenti fiscali ai sensi L.298/06 (ritenute d’acconto, F24 e Mod.770) come da parcella del consulente o della società che elabora i dati
d)eventuali spese per pratiche al Ministero delle Finanze relative a lavori che usufruiscono delle agevolazioni fiscali del 36% – 50% – 55% ai fini IRPEF € 180,00 cadauna pratica
e) spese generali sostenute e non documentate: 10% del compenso ordinario